la dieta per l’ntestino

La dieta è in grado di modificare il microbiota già in pochi giorni. Immaginate l’enorme potere che abbiamo dunque!

Considerando le caratteristiche dei vari alimenti, le esigenze delle diverse specie batteriche (e non solo, esistono anche delle specie fungine di cui preoccuparci), e le esigenze delle nostre cellule, possiamo decidere di nutrire attentamente tutto il nostro intestino e chi lo popola, per poterlo rimettere in salute.

È un percorso di salute vero e proprio, perché dobbiamo individuare gli unti deboli e piano piano ricreare un equilibro stabile. Questa la parte più difficile.

Bisogna avere alla pazienza di aspettare e rispettare i tempi del nostro corpo, lasciare che sia lui a dirci quando è in grado di gestire alcuni alimenti più impegnativi, e imparare quali sono gli alimenti che possono farci davvero bene.

Il percorso che propongo non è un percorso di privazione a vita, sono convintissima che un intestino sano è un intestino che gestisce Qualsiasi alimento. E che dobbiamo educare il nostro intestino a gestire tutto.

Se però negli anni abbiamo lasciato che il nostro intestino si indebolisse (e ce lo dimostrano il gonfiore, le difficoltà digestive, le alterazioni dell’alvo, ma anche la stanchezza cronica, l’annebbiamento mentale, lo scatenarsi di patologie croniche, al presenza costante di uno stato di infiammazione, il nervosismo e l’incapacità di gestire lo stress, e il non sentirci “a posto”) dobbiamo sapere che dovremo prendercene cura con calma e dedizione, o rischieremo di ritrovarci in poco tempo al punto di partenza!